Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2011

Pensieri liberi ....

"Avete mai provato a pensare che forse i colori che noi diamo per scontato essere uguali per tutti forse non lo sono?"Matteo Caccia - Amnesia radio2

Week end bagnato anche questo? Speriamo di no.. anche perchè sono intenzionata a visitare l'oasi delle Saline di Comacchio, dove nidificano migliaia di fenicotteri rosa, speriamo bene....
Intanto raccoglieremo dal nostro orticello, quest'anno super produttivo, dei bellissimi pomodori... i cuori di bue sembrano aver trovato il posto giusto..  continuano a crescere in maniera smisurata, carnosi e dissetanti.. mai assaggiati dei pomodori così! Si uniscono a loro una tenera misticanza di radicchio, pomodorini pakino dolci dolci e quelli tondi giganti (??? il bello che non ricordo di averli seminati ... neppure lo scorso anno...  ma si trovano nella zona dell'orto "sinergico" quindi ..forse qualche anno fa c'erano..). Ah, già, non dimentichiamoci i cetrioloni, yum yum che buoni... magari uniti ai fagiolini g…

biscotti delle pesti ( salati con soia e mais)

Mentre il forno era acceso che si fa? Si sfrutta tutto quel che si ha in casa no?!
Dopo aver infornato i ShortBread e rimesso in ordine la cucina mi sono trovata con diversi pacchi e mix da finire....  con un poco di farine (riso, fecola, maizena) ho rimpinguato mia scatola di  mix per lievitati, quello mitico di Felix, ma poi mi sono trovata con ancora maizena...e soprattutto farina di soia e fioretto di mais.
Pensa che ti ripensa, ho pensato al tortino salato senza uova e senza glutine (che ho postato su cis nel Novembre del 2009, quanto tempo!! ricetta del libro: Senza Glutine di Micheletto e Negroni, Ed tecniche nuove ).. ma a dire il vero la ricotta per farcirlo era veramente... finita!!! (quella vaccina intendo)
Insomma sembrava non ci fosse modo di sfruttare l'accensione del forno... invece, il lampo di genio: lo scorso anno le mie pesti con l'avanzo di farina dei tortini avevano fatto dei biscottoni salati meravigliosi. Perchè no allora?
Infatti, modificando un poco gl…

Scozia quanto mi manchi

Tra le tante peripezie di oggi e il tempo uggioso, grigio e per nulla estivo, ho passato molto tempo in cucina... e lì bello come il sole il nostro quadro di viaggio: già perchè per ogni viaggio importante in moto, tutti i ritagli di giornale, i fiori, le stoffe, la lana e ogni cosa che ritenevo importante per non dimenticare, sono finite sottovetro, in un quadro.
Tra questi spiccano il viaggio d'Italia, da norda a sud, in Francia alla scoperta della linea Maginot, Barcellona, Francia meridionale, Andorra... Scozia. Nessuno resta sotto i 2000 km, e quello scozzese sicuramente è quello che più mi ha segnata: il primo in assoluto (sempre come passeggero), il più lungo, 6000 km tondi tondi! da Ferrara a John O'Groat, il punto più a nord. Insomma una meraviglia di assoluto nulla e desolazione, le mie immagini preferite.

Pensando al viaggio mi sono venuti in mente tutti i manicaretti locali, piccantissimi, come l'ottimo Chili degusatato nella minuscola casetta sul campo di batt…

ho voglia di... Dango (a modo mio)

Tutta colpa di una amica di facebook che ha pubblicato una foto con delle bellissime crocchette di riso...  piccole , tonde, perfette ...  e io da diverso tempo faccio il filo alle ricette del sol levante...  erano così simili quelle crocchette che mentre le proponevo un'idea per presentarle in modo giocoso (tre in ogni spiedo con salsina a parte) mi è balneata l'idea dei Dango... i dolcetti  giapponesi che si fanno tutto l'anno.
Certo non azzeccano nulla con le crocchette di riso ma quando la voglia chiama, perchè lasciarla andare avanti? Zittiamola subito e rimbocchiamoci le maniche!

Giro di quà e di là ricordavo di averla... infatti la ricetta era su un vecchio foglietto ingiallito tra le pagine di un shuojo manga (HanaYori Dango, per l'appunto! di Yoko Kamio)  e mi metto al lavoro...  purtroppo però alcune materie non le avevo proprio quindi ho dovuto accontentarmi di quel che avevo.
L'ingrediente base è a farina di riso, e questa non mi manca certo visto il fi…

In vacanza ma..con la MdP!!!

Già già ho scritto bene: in vacanza siamo andati ma con la compagnia della macchina del pane, perchè no? Eravamo a casa dei miei suoceri, avevo le prese elettriche disponibili, diverse ricette scopiazzate quà e là appena comprata la macchina e tante prove fatte a casa...allora perchè no? Svegliarsi il mattino con una buona torta casalinga, lasciare il profumo del pane appena sfornato lungo tutto il villaggio marino... e tornare dalla spiaggia sotto il diluvio per scaldarsi con una bella polenta seria(!) appena fatta, grazie alle indicazioni di Felix .. è favolso davvero!

Da non credere vero, ma ecco i risultati...  un po' deludenti nella prima fase, causa umidità completamente differente tra Ferrara e lidi (solo 64 km di distanza, eppure sembra un'altro mondo!). Le prime foto mi sono..scappate...  sfornavo ma non facevo in tempo a fotografare....  meglio così, si vede che era buono!

Avevo portato con me una farina di sicuro successo, la Glutafin Select, che viene viene viene..…

Ciupèta ad Fràra ovvero...Coppie Ferraresi gluten free

Da una vita (almeno secondo i miei canoni) non panifico queste meraviglie! La ricetta è tutta.. mi scuso con il proprietario della frase ma la devo usare: "è tutta farina del mio sacco" ! E un motivo c'è, la Coppia tanto per cominciare è un prodotto tipico (Igp) di Ferrara, non esiste pane che si avvicini al crostino dei nostri forni... vuoi l'acqua del Po grande, vuoi l'umidità con la quale da sempre si combatte da noi (e per avere un pane decente vi assicuro che deve essere mooolto particolare).. chissà come mai ma alla fine a Ferrara sono nate le coppie!
Si può capire meglio di cosa parlo qui, nel documento della agriturist. Poi girovagando su Cucina in Simpatia un giorno Leterbuk pubblico le coppie che aveva fatte, in versione senza glutine. Gioia e gaudio!!! Da provare assolutamente. Ma prova e riprova, nulla, nada..a me non venivano....  e non ne capivo il motivo... fai rifai, studia i link dal quale aveva la stessa Leterbuk preso idee e spunti anche per f…

Buone vacanze, soprattutto fresche !!

Un saluto prima di fermarmi per il lunghissimo ponte estivo, già perchè per due settimane non sarò reperibile o raggiungibile! Noooo, non vado in Patagonia o nelle Isole Galapagos (per quelle mi sto attrezzando!) mi avvio soltanto verso i nostri cari amati Lidi ferraresi.
Bleah!!! Sento già dire da tanti, che postaccio! In effetti se uno si aspetta mare blu, spiaggie bianche..direi che ha sbagliato meta, qui da noi.. meglio là ai lidi, vige la legge dell'acqua verde marrone, color del fondale marino ribattuto di continuo dal Po che si apre proprio in prossimità i essi in sette bracci, creando un Delta di una bellezza incommensurabile.
Certo le acque sebrano di continuo sporche e torbide, invece sono tra le più pulite e meno inquinate d'Italia! Possibile? Possibilissimo si, e la riprova sta proprio nel fatto che con una semplice mascherina e boccaglio si può osservare un fondale che pullula di vita in maniera incredibile: paguri che cammnano tra la gente che fa il bagno,, ranch…

Bento Box

Due post in un giorno? sarò impazzita !!!!

No, solo non volevo mescolarlo al dedalo...  e poi devo mettermi in pari visto che a breve, brevissimo, sarò assente per due settimane. Sigh sob. Scherzo, iniziano le vacanze e continuerò a fare reportage (miei) e foto... inoltre proverò un locale gluten free quindi...lì non possono mancare super foto!!


Mi piaceva però l'idea di iniziare una sezioncina con i famosi Obento, i pranzi tipici giapponesi. Questo che propono è il più infimo e veloce in assoluto, ma le mie pesti avevano voglia di un pic nic.. io avevo un sacco di appuntamenti al mattino..e loro le avrei brtalmente trascinate con me quindi... abbiamo fatto un patto: prima i giri poi il pic nic...  che ho preparato prima di uscire.

Bento box caricate con riso freddo super condito (ho barando usando il condimento pronto..ma era già fatto quindi...) Wurstel tagliati a polipetti e granchi, passati per tre minuti al microonde, così hanno preso colore, cttura e si sono arricciati, e ba…

Dedalo in Città

Dopo anni e anni di terrore Teseo, il figlio dell'eroe Egeo si recò a Creta assieme ad un gruppo di giovani, per sconfiggere il tanto temuto Minotauro, la creatura rinchiusa nel labirinto costruito da Dedalo a Creta. Qui il giovane eroe si innamrò di Arianna, figlia di Minosse re di Creta. Assime grazie ad uno stratagemma riuscirono a sconfiggere il mostro e soprattutto...uscire dal labirinto.
Che c'entra questo? C'entra c'entra...anzi ci siamo entrati noi nel mega labirinto costruito, diciamo, sulla falsa riga di Dedalo!


Un'azienda agricola della zona, con sede in città (e non è semplice), ha potuto creare un gioco entro  suoi terreni, disegnando in due campi, uno di Mais e uno di Sorgo, due labirinti con tesoro finale. Purtroppo uno dei due, quello ad entrata libera bambini da soli, era impraticabile a causa di un errore di proggettazione (il sorgo ha invaso le strade! Lì abbiamo proposto di fare un safari con machete al seguito... per eliminare le piante in eccess…

Amaranto e fantasia

In questo periodo mi sto dando ad esperimenti alternativi e strampalati. (senza glutine, senza colesteroo, ma con tanto ferro) No non spaventatevi, sto solo cercando di utilizzare alimenti naturlmente privi di glutine e sono incappata in pseudo cereali di provenienza andina.

Certo che i maya avevano proprio un sacco di bontà    e soprattutto gf (EVVIVA COLOMBO che è arivato in america e ha portato mais, patate...e più in là altri conquistadores hanno recuperato Quinoa, Amaranto, cacao)

Ma eccomi a questa strampalata ricetta.... protagonista l'Amaranto, che dopo averlo utilizzato per le barrette di muesli, ho infilato in una ricetta salata, seguendo come base alcune ricette andine.. trovate in giro, su un vecchissimo giornale peruviano che mi regalò un'amica (peccato non aver il giornale completo ma solo il ritaglio)


 cos'è l'Amaranto? Ecco qui su wikipedia in breve, pseudo cereale parente di Grano Saraceno, Quinoa...


ingredienti:
Amaranto cotto in abbondant…

IL castello nel giardino ..1: lo scudo

Eccolo, bello come il sole lo scudo del "Bastione"... una parte del Castello che abbiamo costruito in giardino, tutti insieme, proggetto della peste grande, con idee della sorellina e mano d'opera del papà e mia, chiaro! Uno scudo, a monito di entra in giarino, che questo è un posto speciale, per noi almeno, e protetto da antichi cavalieri con draghi possenti. Buona giornata a tutti e a presto! <3
Sol

Stilton in cucina, Geronimo Stilton

Certo che la mia avventura come blogger inizia proprio male....  decido, preparo apro..e ... sorpresa!! Il mio net book decide di darmi la fatidica "schermata blu", terrore di tutti gli utenti windows.
Nella speranza di trovare al più presto un medico che potesse fagli un'iniezione di adrenalina, una defibrillata, insomma che lo riporti "on" invece di fargli un'autopsia definitiva, userò il fisso ... a tradimento, poichè non è il mio ma del mio compagno, che usa per ogni cosa....  dovrò prenderne furtivamente possesso quando non sarà presente, e se ne accorgerà, questo è certo, ma o così....  o nulla, e io non posso stare senza la mia "aspirina" così chiamo affettuosamente il mio netB...  speriamo di salvare almeno i dati..  già perchè lì c'era il mio diario, le ricette, le foto.. insomma la mia vita digitalizzata.

In momenti come questi avrei proprio bisogno di mangiarmi alcuni dolcetti che io e le mie pesti ci siamo dilettate a fare appena t…