Passa ai contenuti principali

Gnòc ad pan'

"A tavola!!"
"Arrivo mamma, lavo le mani!!"
Dopo poco, sbuca sulla porta, si lancia sulla sedia (non solo letteralmente) e grida: "Ci sono i gnocci ???????!!!"
Alla mia negazione lamentele a non finire, anche se poi o mangia quello che c'è o sta senza ...

Però in effetti i gnocchi li abbiamo comperati proprio pochi giorni fa perchè li voleva mangiare in montagna: di solito nel menù dell'albergo ci sono.. ma per lei cucino io e non sto certo a farli... tanto più che quelli di patate ancora non mi sono venutio..è un sacco che non ci riprovo...
Fatto stà che sono due settimane almeno che mi domanda i gnocchi.... oggi, complice il caldo portato via dal vento e qualche esperimento che stavo facendo in cucina (alcuni anche per eliminare i pacchi vari aperti), ho ripescato una vecchia ricetta ferrarese che ha i natali, nero su bianco, verso la fine dell'800.

Una ricetta semplice e povera, con ciò che il territorio nostrano consentiva: pane raffermo, burro, uova e forma.Ah, certo, la ricetta prevede pane di grano, magari delle grattuggiando le nostre mitiche coppie, ma essendo out il glutine per noi ho cambiato il pane grattuggiato in pane grattuggiato senza glutine, come sempre fatto con i "resti" del pane che faccio in casa e qualche craker della galbusera linea senza glutine.

Gnòc ad pan' 
Gnocchi di pane (per 4 persone)

80 gr burro
due uova
quattto cucchiai di pane grattuggiato 
(senza glutine, come spiego sopra)
sei cucchiai di parmiggiano
un pizzico di noce moscata
sale




preparazione:
<<Fondere un po' il burro della proporzione di un ovo e mescolatevi due ova intere, quattro cucchiai di pan grattato e due di forma (*), un po' di sale e noce moscata.
Formate dei gnocchi, che si bollono per dueminuti, si colano e si servono con burro e forma>>.
Tratto dal manoscritto inedito di fine ottocento, "Le ricette di nonna Lina", di un collezionista privato.

(*) la Forma di cui si parla altri non è che grana grattuggiato.. forma è sinonimo nostrano di formaggio.
Io ho aggiunto al condimento gherigli di noce e salvia poco appassiti nel burro, una delizia che si abbina benisimo anche ai mitici cappellacci ferraresi.




Mettermi a preparare questi gnocchetti mi ha fatto sorridere e riempire di orgoglio, non perchè la ricetta è di un passato locale, ma pensavo al pane che ho usato e all'esperienza vissuta pochi giorni fa al Lido Estensi che mi ha fatto stra gonfiare!! 
Sapori da Mare (dove "da" e "mare" si fondono in doppia lettura: "da mare" ma pure "da Amare" ) è una bellissima manifestazione che si snoda presso i sette lidi ferraresi, diversi locali e vede la partecipazione di tanti tanti espositori provenienti da tutta la provincia e non solo. Si presentano le diciasette perle di Ferrara: vino, zucche, pere, salami, cappellacci, coppie, vongole, alglio, anguilla, riso...e altre non meno importanti.
Lungo i viali dei lidi una mostra itinerante dei produttori, panificatori e le tecniche della coppia, le sfogline con la pasta all'uovo... Chef come Spadoni e Vecchi insegnano ricette semplici, gustose, alla portata di tutti.. che poi si assaggiano in loco!
Lo scorso venerdì, attorno alle undici, ci siamo fermati ad ascoltare come trattare le Vongole di Goro, una delle nostre perle...R. Vecchi ha spiegato il modo per controllare quelle vive, lasciandole cadere da un cesto dentro la pentola... ed eliminando quelle che si aprivano con la caduta dall'alto.
Poi una semplice ricetta con cipolla, acqua, vongole e salvia ananas, profumata e delicata.. e perchè no, per dare quel tocco in più, una sfoglia sottile di guanciale tagliato a dadini...
Insomma un profumo che pure le mie pesti non hanno potuto ingnorare... così si sono diligentemente messe in fila ad attendere il loro piattino di vongole. 
Dopo averle ben degustate (la grande ha fatto 3 vote la fila!) la peste piccola s'è avvicinata allo chef che ripristinava la postazione dicendogli: "Buone le tue conchiglie! Ma la mia mamma fa un pane che è ancora più buono!"
Vecchi si vedeva che era stato preso alla sprovvista, io ero un poco distante e non avevo sentito tutto, poi mi ha riferito lui le parole della peste,  ha però domandato a lei che farine usavo per il pane... "la mamma usa quella integrale? O quella doppio zero..?" La peste lo guardava un po male..la sua faccia diceva chiaro e tondo: - Ohi  ma sai che parli con me? ho 5 anni!! - Ma non s'è lo è lasciato scappare, ha invece risposto risoluta: "Guarda che lei usa le farine che poso mangiare io, il riso, la polenta... le farine celiache!"
A quel punto lo sguardo di Vecchi s'è postao su di me e ha domandato se davvero erano usate quelle... e ne è nato un confronto su produzioni senza glutine, tema da lui mai affrontato (non si è reso conto che ne aveva appena fatta una in diretta!!) preferisce il macrobiotico e la cucina con i fiori...
Da qui ho capito che anche famosi chef di cucina relegano il senza glutine alle panificazioni, senza pesare che semplici prodotti di tutti i giorni sono naturalmente senza glutine.. la laorazione e le aggiunte poi sono altre questioni.
Bhè avere una bimba che va a dire in giro che il pane che fa mamma è buonissimo è veramente una cosa speciale, soprattutto se pure la sorella non celiaca si unisce al coro.Emozione immensa, coronata dai complimenti finali dello chef. Che dire? Eviva la cucina senza glutine, evviva le mie piccole pesti!!!

✻ ✼ ✽ ✾ ❁ ❂ ❅ ❆ ❇ ❉ ❊

Termino con una poesia letta tempo fa, e ritrovata per caso sul sito della scuola della peste grande, un augurio all'educazione, al mondo, ai sogni.

Ciascuno cresce solo se sognato

C'è chi insegna guidando gli altri come
Cavalli passo per passo.
Forse c'è chi si sente soddisfatto, così
Guidato.
C'è chi insegna lodando quanto trova di
Buono e divertendo.
C'è pure chi si sente soddisfatto, essendo
Incoraggiato.
C'è pure chi educa senza nascondere
L'assurdo che è nel mondo,
Aperto a ogni sviluppo,
Cercando di essere franco all'altro come a sé.
Sognando gli altri come ora non sono,
Ciascuno cresce solo se sognato.

Danilo Dolci, "Creatura di creature", Einaudi


✻ ✼ ✽ ✾ ❁ ❂ ❅ ❆ ❇ ❉ ❊
Posta un commento

I PIU' LETTI

Plum Cake con sorpresa, miscela Amo Essere senza glutine .... da Eurospin

Eh si, non ho mica scritto male, anche discount come Eurospin, dopo le più famose catene della Gdo (Coop, Conda e DeSpar,..) e altri discount che si fermano a prodotti pronti ( Lidl, In's , ..)  ha lanciato una linea senza glutine che però comprende anche due preparati in farina. Una per pane e pizze ed una per dolci, come la miscela "tantetorte" . Nel pacchetto ci sono anche già segnate diverse ricette da poter fare senza troppe ricerche di materiali.. basta aggiungere i liquidi ed il gioco è fatto.. neppure lo zucchero ho messo: stava già dentro.

Qualche modifica sulla ricetta l'ho fatta.... dopotutto i gusti sono gusti, così l'idea di insaporire con polvere di agrumi canditi e barrette al cioccolato ...( devo trovare il modo di finirle entro Pasqua sennò il congelatore potrebbe esplodere !!)


Veniamo alla composizione della miscela (400 g a pacchetto) per farci un'idea degli ingredienti:
farina di riso, zucchero, agenti lievitanti :difosfati, carbonati d  …

Bomboloni al forno senza glutine

Agosto un po' da dimenticare verso alcune situazioni.. mentre per altre l'estate è stata favolosa.
Sono in arretrato di un sacco di cose..il post con la cena di Andy Luotto, la gita in montagna, gli esperimenti culinari, la peste tra i flutti dei torrenti con la canoa..al campo di gara di Valstagna dove "nascono" e si allenano campioni da oro olimpico...  insomma di carne al fuoco ne ho...  ma un blocco pesante ci ha messo lo zampino lasciandoci per giorni in sospeso..mentre ora si pondera di lasciare controvoglia, un mezzo che ci ha dato gioia e fibrillazione....  vedremo come andrà a finire anche questa.
La festa di scuola di fine anno dove la mettiamo? con tutto il progetto con AIC che ho elaborato per diverso tempo e che ho voluto con tutta me stessa?

Prima o poi con calma cerco di riprendere le redini della situazione virtuale... però gli esperimenti continuano.. la peste piccola s'è svegliata con il desiderio di gustare i "bombolotti".. non capis…

Il Guru delle Piante...e le Caramelle di Zenzero

Non ci siamo proprio, l'estate sta diventando un momento un po' deleterio per me.. non in negativo, anche se sembrerebbe, ma neppure così "Yeah!!" ....
Mi spiego.... nelle primissime ore dei pomeriggi sonnacchiosi e caldi del Lido Estensi, ci troviamo spesso (sempre) con il sottofondo della tv dei miei suoceri, che paiono vivere male se non l'accendono alle otto di mattina...(eh le notizie devono essere fresche!) .. durante il giorno si spegne..c'è la spesa da fare, poi appena a casa tac, accesa... (!!!) e noi lottiamo con le pesti per evitare restino appiccicate allo schermo... Spesso durante i momenti in cui ci si trova tutti in cucina appaiono scene troppo forti, telegiornali che non sprecano immagini violente, oppure televendite di inutili prodotti; l'alternativa trovata sono i cartoni animati, ma poi... secondo voi due pesti che a casa non hanno la televisione in cucina è possibile si mettano a mangiare o scelgono di guardare solo il televisore, mag…

Coccole di stelle, quasi mooncake

Sperimentare, provare, cambiare e ri sperimentare....