presentiamoci un po'

Pasticci, Colori e Fantasia! Tre pesti in allegria. Semplicemente il mio mondo, me: passioni, pensieri , ricette...
Le mie due favolose pesti e il pestifero!!! (e l'angioletto.. ovvero me che sopportano!)

6 dicembre 2011

Margherita di castagne


Un dolce insolito, al quale non avrei mai dato possibilità di vittoria in questa casa...eppure mi ha stupita alla grande!
Il merito non è mio..ho solo rivisitato un poco la ricetta originale, che era perfetta...seguendo i gusti di casa nostra., la ricetta originale me la diede un' amica  via social network che viveva un'esperienza simile alla mia: la sua piccola era stata diagnosticata celiaca. Quando la conobbi entrambe eravamo attive utenti di Cucina In simpatia, il forum dove, oltre lo scambio di ricette, si comunicava di tutto, ma proprio tutto..e così Nadia è divenuta un' amica epistolare, soltanto che invece di lettere di carta, sono diventate virtuali.. forse meno romantica come situazione, non vi è più l'attesa infinita del postino, non si sente il profumo della carta, ma anche l'era moderna richiede metodi moderni, anche se molte cose è un vero peccato perderle...
La bimba di Nadia ora è una bellissima signorina, sempre più grande sempre più favolosa.. posso seguirla con le immagini nonostante non l'abbia mai vista, eppure entrambe le ho subito sempre sentite vicinissime, come se ci conoscessimo da sempre, merito forse anche delle nostre chilometriche chiacchierate in chat.. o le mail ricche di tutto!
Nadia ha una dote meravigliosa: è una creativa con la C maiuscola...  mani d'oro che usa per creare oggetti in fimo favolosi (ecco un'altra cosa che ci accomuna.peccato che io non ho la sua "dote"), e con altri materiali...  Deliziosi biscotti da appendere ai lobi e tappi che sembrano veri manicaretti...  non masticateli mentre li guardate, anche se sembra impossibile siano finti... collane, folletti... portaritratti, appendi chiavi....
Sono contenta che queste meraviglie che fa stiano diventando sempre più conosciute, sono sicura che un giorno  vicinissimo mi potrò vantare di averla "iniziata" alla cucina gluten free (non altro) !! Volete dare un'occhiata alle meraviglie che descrivevo? Questo il suo blog: morbidArte, buon divertimento!

Un giorno mi mandò per caso una torta definita da lei meravigliosa...  io sinceramente parlando (come le dissi) non è che la trovavo così... Up .. ma non mi sono tirata indietro e le ho promesso di farla appena possibile..  non è passato molto tempo..forse qualche ora, perchè la ricetta mi frullava in testa come pochi: dovevo assolutamente assaggiarla, magari con un buon ripieno di panna o nutella come diceva lei... il massimo con la crema di marroni...a noi piace "nature" così come esce...  proprio proprio con l'aggiunta di qualche profumo che ricorda il castagnaccio che si fa dalle mie parti...



Margherita di Castagne di Nadia (con rivisitazione)

150 farina di castagne senza glutine (vedere il prontuario AIC o le indicazioni "senza glutine" sulla confezione)
50 farina g/f (io metto di solito Mix IT oppure solo farina di riso sicura: a marchio spiga sbarrata o in prontuario) 

Per alleggerire il sapore forte della farina di castagne è possibile fare 100 g di farina castagne, 100 di farina senza glutine)
100 panna vegetale solitamente uso la Creme cusine (o panna vaccina)
100 zucchero
3 uova
1/2 bicchiere latte da prontuario (o latte vaccino)
due tre cucchiai di uvetta (aggiunta mia)
due tre cucchiai di pinoli (aggiunta mia)
tre gocce  rhum
1 lievito bustina

Monto bianchi fermissimi
Mescolo le farine + lievito + pinoli e uvetta
Monta tuorli e zucchero 
aggiungo piano composto uova e farine, piano piano il latte.
alla fine metto i bianchi senza smontarli mescolo tutto.
il composto in tortiera infarinata.. o con carta da forno .. poi le sbavate si possono rifilare a coltello....
inforno a 180 • 35 minuti (provare con lo stecchino). riposa in forno altri cinque.
tiro fuori e tolgo dallo stampo a raffreddare.




Tiepida è una  fenomenale!!! A temperatura ambiente è fantastica. Ed è la torta preferita dalla mia peste grande che notoriamente non ama dolci e torte...  era da questa estate che voleva la facessi, finalmente l'ho accontentata, con farine fresche fresche! 
per la cronaca..  se ne è infornate tre fette a pranzo, poi a colazione il giorno dopo a altrettante e due le ha volute per merenda a scuola...  alla fine tre fettine sono rimaste ma... è arrivata a casa e... puf, magia, sono svanite: a noi altri tre..  la consolazione di mangiarci almeno le briciole.

Vista la corsa contro le zampate della peste grande, una vecchia fimmagine della stessa torta...  che è diventata una amica delle merende molto molto presente!