Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2013

Quanti Modi Di Fare E Rifare: il Pampapato di Ferrara

Eccomi, si ci sono anche io stavolta. Ultimamente sono a super rilento.. ho arretrati da pubblicare ma non trovo mai il momento per mettere nero su bianco gli appunti.. non pensiamo poi a scaricare le foto dalla digitale, no nò...tempo tempo dammi tregua e fermati per giornate da 100 ore , per favore .

.... nulla .... no.. .. tic tac, l'orologio si muove ancora alla stessa velocità... ...
magari aspetto un'altro poco, magari serve tempo per fermarsi... .... nulla...vabbè.
Ho capito, non si realizza questo piccolo(!) desiderio, allora dai, meglio che scrivo o potrei combinarne un'altra delle mie...  e non salvare il post..già perchè è successo pure quello: e non è stato l'unico, sigh... devo ancora capire bene come funzionano le app del cellulare, l'unico strumento "leggero" che mi permette di iniziare, almeno, a impostare due righe..ma se poi non salvo bhè....  sono io sempre :P purtroppo.

Non so quante volte ho cucinato (e trasformato) diverse ricette d…

Li Voglio Nudi! ...... Ma che avete capito!!?

Ma che avete capito!!!  Certo che li voglio nudi..e pure buoni. Eleganti e delicati, semplici ma favolosamente superiori a tanto.. se poi la base è quella di casa bhè...
Ma smettetela!!
E' una ricetta, non viaggiate troppo con la fantasia suvvia!

La prima volta che l'ho degustata alla radio, Fede e Tinto ospitavano nello studio di Decanter uno Chef d'eccezione, che spesso cucina senza glutine (è pure testimonial per una nota ditta di prodotti senza glutine): Andy Luotto. Già ad ascoltarla mi veniva l'acquolina, se poi la stessa te la ritrovi su un libro di cucina speciale che ti regalano a sorpresa bhè... il gioco è fatto.. o quasi... ma è così rapida da fare che in effetti non è impossibile dire la frase e farli nello stesso momento con le stesse tempistiche: inizi e finisci insieme entrambe, davvero!
Ma finisce qui? Sia mai! Visto che l'ingrediente principale viene proprio dal frigo di casa: la super ricotta del pestifero.. ne prepara sempre due belle fascelle piene …

Dolce Cous Cous di Mais

Finalmente riesco a mettere nero su bianco.. o meglio a passare in digitale, ciò che ho voluto fare a tutti i costi: partecipare ad almeno una dell giornate di Cous Cous & Friend's organizzato da Bia a Ferrara. Bia è una azienda molto locale, di Argenta, da diversi anni produce un ottimo cous cous di grano.
Mi raccomando, non confondiamoci: Il cous cous è quasi tutto di provenienza da frumento... anche se alcune ditte stanno guardando anche attorno, cercando di produrne di mais, o quinoa.. o ancora riso.
Ma tornando al Cous Cous & Friend's.. che era in sostanza una sfida tra diverse tipologie di alimenti (cous cous contro riso , polenta e pasta... il tutto bonario e divertente... la prima giornata era assolutamente per me da fare.. ma un motivo c'era....Io e il cous cous di mais non andiamo d'accordo, non so fare a sgranarlo per bene, mi resta(va) un unico ammasso.. tanto più che sempre sino ad ora, facevo polpette involontarie...Nella prima giornata si sono alter…

Vulcani e.. Melata a merenda

Che belli quei films americani dove si mostra la scuola.. i laboratori, i lavori..le giornate delle scienze... Uno dei compiti per casa che hanno gli studenti americani delle Elemetary school da sempre mi affascina.. costruire i vulcani. Quando ero piccola restavo affascinata nel vedere cosa si inventavano.. le mega spese nei market (sempre in commedie televisive) dove barilotti bianchi prendevano posto nei carrelli della spesa dei papà (si in questo caso lo facevano i papà) per costruire i plastici mega .. più che compiti ai bimbi, erano i genitori che da sempre vedevo cimentarsi in queste cose.... immaginavo chissà quali strumenti ed aggeggi chimici....

Poi un giorno, sul Giornalino, ho imparato a fare un estintore casalingo, con la bottiglietta riempita di aceto, la plastilina che fermava il cono di bicarbonato, da miscelare nel momento opportuno.... e ho capito che anche io potevo cimentarmi nella chimica di casa. Ma mai riuscii a mettere la mie manine sulle scatole del piccolo ch…

Le Streghe ..a Ferrara le facciamo Così

Buone buone buone.. una tira l'altra per davvero! Le mie pesti ne vanno matte, se poi gli si affianca una "zia ferrarese" ovvero un salame all'aglio nostrano... oppure una salsina ai peperoni, credo non si smetta più di magiarne... forse arrivare alla fine del sacchettino aiuta a fermarsi!

La ricetta è semplice, come l'Emilia, e in tutta la regione si fanno, in ogni dove con un tocco locale.
A Ferrara acqua, strutto, farina, sale.. somigliano a craker, ma si alzano come i pinzini... l'importante non farle enormi, ma piccole strisce o rombi ( la forma più usata). Non ho mai capito però se la ricetta è stata ripresa e reinventata dalle sorelle Simili... oppure nasce loro di sana pianta... per me questa è una ricetta con cui son cresciuta, quando il pane non c'era, queste mai mancavano.



Streghe



250 g farina di solito utilizzo Farmo con deglutinato (200 g) con un poco di farina NutriFree per pane (50 g)  25 g strutto 200-220 g di acqua di rubinetto tiepida 12 g l…

Olè! Olè Olè!! tutti in Spagna!!

Mi sono sempre domandata cosa avessero di speciale questi dolcetti che dominavano le vetrine di tutti i panifici di Barcellona. Ad ogni ora vedevo montagne e montagne di churros.. Anche alle 3 di mattina!! L'odore che si infilava tra i vicoli e strette strade di Barcellona riempiva sempre l'aria avvolte dolcemente a volte troppo prepotentemente... Eppure nonostante i passaggi vari e tanti giorni passati lungo la Costa del Sol e la Costa Brava mai e poi mai mi è venuto in mente di assaggiarli.
Alle volte la scusa era l'odio per i fritti.. alle volte forse non si presentavano bene i dintorni delle caffetterie.. non so, fatto stà che non li ho mai provati! Eppure di occasioni ne ho avute.. ma no, nulla...
Sfogliando il libro inglese.. sulla strade verso i donught... è apparsa questa ricetta... semplice anche da tradurre.. e da fare (che non guasta) perchè non provarla allora?! :D

Churros di C.Humpshire
 175 ml di latte caldo
la punta di un cucchiaino circa 2,5 ml di sale
35 g zu…

Quinoa al profumo di Primavera

Perchè semi di Quinoa freddi possono essere utilizzati solo in estate? Con fresche verdurine .. uquasi a sostituire il riso freddo... Recentemente ho pensato di utilizzare delle monoporzioni, quasi finger food, come intermezzo tra alcuni incontri formativi, in mezzo cadeva l'orario di cena... troppo corto per uscire e rientare, ma abbastanza da poter degustare qualche cosa di insolito.. Insolito si... era presente pure una nutrizionista. Come non dar sfogo alle mie voglie di insolite preparazioni? Ed ecco che tra le varie, mi è venuto in mente di portare anche la Quinoa. Ma che ricetta fare? Che gusti mescolare? come presentarla? Sono domande importanti sapete?! ;) Così un po' guardando nel mo orticello fresco, un poco seguendo le verdure di stagione sulle bancarelle... è uscita una ricettina niente male, semplice ma piena di sapore. Quinoa Primaverile fresca Premetto, le dosi sono un po' a occhio, dipende da quanto piace uno o l'altro ingrediente.. Due tazze di semi…

Mariconda o Babùza di Argenta

Una ricetta abbandonata di polenta e fagioli , povera ma al contempo ricca di sapori e profumi.
Una delle liste ingredienti più corta che si possa scrivere, in breve polenta e fagioli, semplice  anche se a dire il vero un po' lunghetta, ma si possono dimezzare i tempi con facilità...furbeggiando sui tempi di cottura e su alcuni ingredienti, anche se quella in versione classica, lunga e lenta è tutta un'altra cosa, anche nei sapori.

Una ricetta che trova più versioni nelle zone della pianura Padana, a Ferrara in particolare basta cambiare i paesi che ne cambia la composizione, pur mantenendone la base.
La Mariconda si divide in due distinte zoone, in particolare a Coronella, Poggiorenatico e Vigarano viene utilizzato un brodo più saporito e forte, mentre a Cona, Focomorto, Quartesana e Cocomaro, così come a Portomaggiore e ad Argenta, dove prende il nome di Babùza, si utilizza semplice acqua di cottura dei fagioli e aglio.
 Eppure il nome porterebbe a pensare alla ricetta mantovana…

BlueBerry Muffin di Carolyn Humphries

Recentemente mi son data alle speso in oltremanica senza muovermi da casa .. ho trovato un sito con libri di cucina senza glutine di provenienza inglese, americana e australiana...e si uano due mix di farine naturalmente prive di glutine in particolare, uno bianco e uno "nero" integrale.... Come non provare qualche ricettina?! 
Il bello è che le dosi sono in cup/oz  (aiuto!!)... ma pure tradotte già in grammi... anche se tutto il libro, ricette e spiegazioni è in inglese.. bhè..  mi farà solo bene fare un po' di allenamento in traduzioni dall'inglese.


Blueberry Muffins 
dal libro"Gluten Free Bread & Cakes from your breadmaker"
di Carolyn Humphries
1 uovo
ml latte vaccino o di riso* 
10 ml succo di limone
50 g burro o margarina* morbidi
Essenza di vaniglia o semi di mezzo baccello
15 ml lievito per dolci*
Una piccola presa di sale
50 g zucchero superfine
50 o più grammi mirtilli neri freschi
225 g di miscela di farine naturalmente prive di glutine*.
(ovvero metà della …

Oggi Si Va in Mexico... con la fantasia

Girare per il mondo, senza muoversi da casa.. possibile? Si, almeno a tavola.
Complice la voglia di qualche nuovo piatto, una domanda per un uso vario di una farina di cui si ha una scorta intensa, una stagione da lupi che poca voglia di uscire di casa fa venire ed eccoci in Mexico!!

Quelle belle simil patatine triangolari piene di formaggio fuso e peperoncino piccante, da immergere in creme ai formaggi saporiti o dentro una salsa di pomodori e peperoni dolci e piccanti... Ma si dai, proviamo a fare questi e a sentirci al caldo sole Messicano.


Nachos
240 g acqua naturale tiepida
250-260 g farina mais finissima* (Per noi Nutrifree)
farina di mais* finissima (per noi sempre Nutrifree) a parte per tirare sulla spianatoia
una punta di cucchiaino di xanthano oppure sostituire una parte di farina di mais (due cucchiai) con una farina gf per pane con amido deglutinato*
un cucchiaino pieno di sale per l'impasto
sale per spolverare la superficie dei nachos
variante
3 cucchiai di formaggi grattugiati …

Merenda Come Una Volta, la Cotognata

Nelle case ferraresi, più lontane dalla città, dove si partiva con la merenda nella scatola di latta per andare a scuola a piedi.. o in bicicletta i più fortunati, le nonne avevano la merenda giusta. Riempiva, nutriva e addolciva gli animi.
Merende che difficilmente ora si trovano, ma sicuramente sono meglio di prodotti preconfezionati carichi di tutto, non che questa non abbia zuccheri, ma la lista degli ingredienti è così corta che sto cercando il modo di infilare in questo post un sacco di scritte, anche magari inutili, pur di riempire un poco la pagina.

Avete presente la Mela Cotogna? Magari girando per le cavdagne di casa vostra le avete pure incontrate, ma, dopo esservi avvicinati, averle viste, tastate ed i più coraggiosi , assaggiate.. le avete gettate....  sono mele strane viste da fuori, immangiabili per me a crudo, per durezza, pelo esterno e sapore.. eppure la Cotogna è da sempre un frutto utilizzato, inconsapevolmente da tutti..  una pectina naturale favolosa da inserire ne…

Draghetta Dormigliona a sorpresa

Anche quest'anno arriva il temuto (per me ) genetliaco della peste grande.. temuto in versione cucina.. ogni anno mi domanda strani animali, pokèmon, mostriciattoli... insomma di tutto di più, ma guai, e dico guai a tirar fuori una torta di pan di spagna o simile, resterebbe ferma sul vassoio e neppure guardata... la peste grande per il compleanno vuol solo il salame al cioccolato e così.. anche quest'anno il tema scelto.. un Ditto, ovvero un pokèmon dalle fattezze di nuvola...  scelto perchè è semplice, dice la peste...  peccato non sia così comodo rivestire con la pdz una forma simile... 
Per capire che è un Ditto, qui c'è la torta di due anni fa.. quello rosa è il prescelto.
Comunque sia, salame al cioccolato sarà... l'unica cosa è che le farò una sorpresa, un draghetto.. vista la sua smodata passione per i draghi che ha.. non potete immaginare casa... bellissimi si, le immagini, i racconti, ma vi ricordo che la peste grande è femmina , insolita sicuramente come scelt…

Tian .... Lasagne senza litigi, ovvero Tutti a tavola !

Si è arrivato l'autunno.. finalmente!! 
certo poteva farsi vedere con un attimo di calma, entrare più dolcemente .. invece si è inaugurato con un sole caldissimo il primo giorno.. tanto da far venir voglia a tanti di "buttarsi" in acqua,  ma dopo una settimana.. acqua a volontà e cielo grigio. Eh si, è autunno vero!
Nonostante questo le verdure estive ancora si presentano floride e piene sulle piante.. perchè allora non utilizzarle per qualche cosa di inusuale? Un primo piatto, che è anche un contorno ed un secondo.. insomma giochiamoci un poco e vediamo che esce ?!

Lasagne di verdura..senza pasta 

Ingredienti:
Una grossa melanzana Viola (o bianca)
Una grande zucchina di Albenga
olio EvO
pan grattato* senza glutine (fatto in casa oppure confezionato) o farina di mais* 
Se si vuole si può rinforzare i sapori con un crema morbida, per cui aggiungere: 
latte di riso*
farina di riso*
noce moscata
sale

Preparare la crema,  (solo se la si vuole mettere) ricorda la besciamella ma non lo è, m…

Pizzaiola

Semplicità e velocità...non vuol dire sempre noia e insapore. Proviamo con un semplice ed accattivante piatto "da bimbi" che mette d'accordo anche i grandi: la carne alla pizzaiola.

Carne alla Pizzaiola

ingredienti:
sottili fette di lonza di suino (facciamola tagliare bene a macchina dal macellaio) almeno tre per i bimbi.. per gli adulti... bhè.. a gusti.
mezza cipolla tagliata a fettine sottili
due tre cucchiai di passato di pomodoro (in alternativa pomodorini freschi e ben maturi, tagliati e un cucchiaio di passato)
qualche pezzetto di mozzarella (ma anche senza va bene)
sale - pepe
origano fresco
olio extravergine di oliva (EvO)

 Procedimento:

In una pentola a bordi bassi un paio di giri di olio, quando è caldo si imbiondiscono le fettine di cipolla, infine si poggiano i pomodori ad appassire (se si utilizzano freschi) sennò direttamente la carne, dopo pochi minuti la si gira sull'altro lato e mentre termina la cottura (altri due minuti) si mette il passato di pomodoro, si r…

E Questo Dove lo Metto?

Mai provato le girelle di pizza di Vale/Tork?  Personalmente le faccio davvero spesso.. non dico per ogni festa.. ma quasi. Capita infatti che il classico "cestino buffet " celiaco della peste, come sempre portato da casa, si riempia di tante cosine diverse... Ogni volta cerco di inventarmene una perchè non pensi di aver sempre a disposizione le solite tre cose, ne ha già avute abbastanza alla materna di esperienze così.. letteralmente e fisicamente  <<sempre la solita pastina>> per altro non di suo gradimento, ma quando si riesce a credersi o a credere di avere una creatura come gli altri allora allora...
Contiamo poi che ogni volta non si sa mai che si troverà nel buffet glutinoso... adesso sono tanti che fanno tutto in casa, nuova tendenza della crisi che ha colpito un po' tutti... però così diventa anche più difficile perchè non sai mai che aspettarti.. non è più tempo dei soliti quadretti di pizza lata, panini ripieni, bignè e mignon.. ora si fa di tutt…