presentiamoci un po'

Pasticci, Colori e Fantasia! Tre pesti in allegria. Semplicemente il mio mondo, me: passioni, pensieri , ricette...
Le mie due favolose pesti e il pestifero!!! (e l'angioletto.. ovvero me che sopportano!)

25 ottobre 2013

Quinoa al profumo di Primavera


Perchè semi di Quinoa freddi possono essere utilizzati solo in estate? Con fresche verdurine .. uquasi a sostituire il riso freddo... Recentemente ho pensato di utilizzare delle monoporzioni, quasi finger food, come intermezzo tra alcuni incontri formativi, in mezzo cadeva l'orario di cena... troppo corto per uscire e rientare, ma abbastanza da poter degustare qualche cosa di insolito.. Insolito si... era presente pure una nutrizionista. Come non dar sfogo alle mie voglie di insolite preparazioni?
Ed ecco che tra le varie, mi è venuto in mente di portare anche la Quinoa.
Ma che ricetta fare? Che gusti mescolare? come presentarla? Sono domande importanti sapete?! ;)
Così un po' guardando nel mo orticello fresco, un poco seguendo le verdure di stagione sulle bancarelle... è uscita una ricettina niente male, semplice ma piena di sapore.

Quinoa Primaverile fresca 
Premetto, le dosi sono un po' a occhio, dipende da quanto piace uno o l'altro ingrediente..

Due tazze di semi di quinoa bolliti in tre tazze di acqua leggermenta salata
due patate tagliate a cubettini
tre carote tagliate a cubettini
due gambi di sedano (più un terzo) tutto tagliato a tocchetti
un grosso pomodoro cuore di bue o insalataro maturo ma non morbido
mezzo porro tagliato a rondelline sottilissime
erba cipollina
timo
basilico
origano (pochissime foglie)
olio Extra Vergine di Oliva
pepe (se piace)

Mentre la quinoa bolle per 20 minuti,  in una seconda pentola con tanta acqua e un poco di sale grosso metto le carote, le patate e due dei tre gambi di sedano già tagliati a pezzetti e lasciar sbollentare sinchè si ammorbidiscono leggermente, circa 10 minuti passarle poi sotto un po' dai acqua fredda, per fermarne la cottura.
Lavare le erbe aromatiche (timo, erba cipollina, origano, basilico) e tritale grossolanamente un aparte, più finemente alcune, possibilmente con un coltello in ceramica e su di un tagliere di silicone: ne eviterà l'ossidatura che rendono i coltelli a lama di metallo.
Unire le erbe aromatiche alle verdure sbollentate, aggiungere due giri di olio evo.
In una pentolina (o nel microonde) stufare leggermente le rondelline di porro tagliate finemente pochissimi minuti, non devono annerire ma solo imbiondirsi.
Tagliare la polpa del pomodoro a pezzetti, conservare i semi e l'acqua interna: condiremo la quinoa scolata e freddata come le verdure.
Infine unire tutto: quinoa, verdure con le erbe aromatiche, pomodori e porro, mescolare bene e lasciar insaporire. Non mettere in frigorifero, aggiustare di pepe, se piace e olio evo.
Non aggiungo mai sale vista la presenza delle erbe aromatice, ma se lo si preferisce metterlo.

Ora si può decidere di mettere il tutto in una grande ciotola da portata, in modo che ognuno si serva da solo, oppure (come ho fatto io in questo caso) preparare in singole ciotole da finger food per un buffet alternativo. Altro sistema, se si vuol presentare nei piatti, è pressare un po' di mix di verdure e quinoa dentro uno stampino non troppo alto e scappottarlo su un piatto (uno a commensale) cercando di mantenerne la forma.
Decorare con foglie di basilico e erba cipollina e qualche rondella stufata di porro. Il basilico, lavato passato in un po' di olio evo, per donargli lucentezza.


Semplice, fresco, eppure anche in queste giornate non propriamente "estive" non stona, purchè lasciato a temperatura ambiente e non in frigorifero, riempie senza appesantire.. e in poi è o non è l'anno della Quinoa? Cerchiamo allora di conoscerla sempre di più, questa forza della natura ricca di minerali e fibre.