presentiamoci un po'

Pasticci, Colori e Fantasia! Tre pesti in allegria. Semplicemente il mio mondo, me: passioni, pensieri , ricette...
Le mie due favolose pesti e il pestifero!!! (e l'angioletto.. ovvero me che sopportano!)

18 febbraio 2014

Caldi colori d'Autunno.. in questo folle Inverno


Non ho ancora ben capito questo inverno come ha deciso di comportarsi...  Il natale lo abbiamo passato con un sole incredibilmente caldo e le margherite che spuntavano nei prati. Poi è arrivata la pioggia con un caldo incredibile.. ma tanta tanta pioggia....  i fiumi e i canali di bonifica belli carichi all'orlo qui da noi, purtroppo usciti in altri paesi già martoriati, ma sempre l'allerta resta ad ogni nuvola, almeno sinchè le vie d'acqua non terminano di scaricare bene a mare..che già riceve poco.
Ma ecco quando meno te lo aspetti, ritornare il sole gelato!! Eh si gelato perchè il vento ha spazzato le nuvole, ha liberato il cielo e reso limpido e trasparente l'azzurro lasciando vedere da qualche giorno la luce.. l'unico problema che le temperature si sono abbassate.. cosa che ci si aspetta con la pioggia, invece.. si il nostro inverno in Pianura quest'anno si sta dimostrando veramente folle!!  Finiscono di cadere anche le ultime foglie secche dagli alberi, che ancora non avevano capito che fare: metà foglie son scese da tempo, un'altro poco è rimasto ben saldo sino ad ora, ma mentre il raggio di sole ha iniziato a scaldare qualche germoglio nuovo, l'altra metà di foglie ha deciso di cadere al suolo, regalando ancora in qualche giardino e strada bei caldi colori che non stonano affatto in questo periodo, ed ecco spazio a giallo e rosso!

Con queste premesse vien voglia di sfornare tanto pane, dar un po' di cambio al solito, ma senza complicarsi troppo la vita, per chi può, e quando si è a spasso per godere del sole ma si vuole tornare a scaldarsi con una buona fetta di pane e marmellata mantenendo il tema colore (importante a casa nostra!) in macchina del pane finisce la tanto comoda Glutafin con qualche cucchiaiata di farina quinoa dall'insolito buon sapore rustico.. ed ecco che dal forno (perchè è più bello il pane se esce da là) una bella forma in cassetta tutta da gustare. A dire il vero non è una o due volte che faccio questo pane con queste caratteristiche, è dall'estate scorsa, ma mi dimenticavo sempre di fotografarlo...  è stato un caso questo.. e per fortuna!!
Comunque non è una gran invenzione, è un'idea per variare sul solito tema ma senza grattacapi strani.

Glutafin è una farina che uso volentieri, così come è, quando sono in crisi nera e non mi viene un pane con le idee che mi prefiggo, allora per rimettermi un po' in positivo il morale, butto su in mdp questa con la ricetta della scatola (cambiando olio però!) e il risultato, sempre perfetto, mi rincuora e ricarica, così il giorno dopo ho le energie giuste per ricominciare. Ma è bello anche per chi non vuole mettersi troppo in gioco o non si fida ancora delle proprie capacità panificatrici, o ancora è alle prime armi, poter cambiare il sapore ma con sicuro effetto.. l'unica cosa è che non è per tutti: purtroppo Glutafin non è adatta a chi ha una intolleranza al lattosio.


Pane veloce con farina di Quinoa*
290 g Glutafin
85 g farina di quinoa* senza glutine (per noi Vital Nature)
300 g Acqua
8 g lievito secco (è nella confezione di glutafin)
7 g sale
20 g olio EvO

Doppia strada per questa farina:
La Prima:  Tutto in MdP con programma di 2:30 circa (anche 2:40 non dà problemi) liquidi e poi i secchi, in un angolo opposto al lievito si mette il sale e si avvia. Al termine si sfornerà un buon pane profumato. Volendo prima che inizi a lievitare si estrae la pala impastatrice con una pinza. 
Volendo prima della cottura si spennella la superficie con olio evo.
La Seconda: Tutto tranne il sale (prima i liquidi poi i secchi) nella mdp, si imposta impasta e lievita e si lascia impastare per una ventina di minuti. Si scaravolta in uno stampo da plumcake leggermente unto ai bordi (mentre sotto si mette una striscia di carta da forno),  e mentre il pane lievita nello stampo (una quarantina di minuti o poco più) si accende il forno a 230°C. Si spennella la superficie del pane e si inforna 20-25 minuti: sinchè il pane-plumcake diventerà abbronzato e leggero. Si lascia riposare e quando è tiepido si sforma lasciandolo su una gratella o un asse di legno a terminar di raffreddare.

*i prodotti devono essere senza glutine se vogliamo utilizzare la ricetta da destinare ai celiaci, e devono essere presenti in prontuario AIC oppure sulle confezioni debbono essere riportati o la spiga sbarrata oppure il claim "Senza Glutine" come da direttive EU 09