Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2018

Quanti Modi di Fare e Rifare ...Gnocchi Alla Romana

A volte ripartono! Si si davvero, questa volta ci sono anche io, di nuovo, nel bellissimo gruppo di  Quanti Modi di fare e Rifare  Si, finalmente riprendo in mano, ma non fateci l'abitudine perché i mille progetti che ho in giro non sempre mi terranno sul blog per sfortuna, ma le pesti tengono sotto controllo tutto e quando hanno visto la ricetta di questo mese on le ho più tenute... non immaginate i buchi nella schiena che mi hanno fatto per questi Gnocchi Alla Romana, primo che adorano con ogni condimento.

Ma si quelli con semola di grano e latte..e uova Panico? Ma no, noi li facciamo..ma con i nostri "senza" alla massima potenza, e vengono stra buoni, davvero. Intanto qui nel link la ricetta originale della Cuochina che abbiamo seguito "quasi" alla lettera.  Gnocchi alla Romana

Ma iniziamo un po' nella nostra versione. Innanzitutto il semolino di grano per noi diventa di riso , volendo anche con la farina di mais sono buoni, ma a noi piace il neutro del r…

Risotto al radicchio trevigiano

Una sorpresa inaspettata non poteva che meritare un piatto super.
Degli amici ci hanno fatto dono di una bellissima cesta di radicchio trevigiano appena raccolto direttamente dagli orti locali, cosi croccante e dolce che ho dovuto metterne Dai che aspetti da parte sennò non sarei riuscita a fare il risotto che mi ero prefissata quando ho visto la cesta.Risotto al Radicchio TrevigianoRiso Carnaroli
(uso una tazzina da caffè per le dosi)
6 tazzine
Quattro caspetti di radicchio trevigiano lavato
Una cipolla
Un bicchiere vino rosso, magari locale
Olio Evo
700 ml di brodo vegetale
Due fiocchetti di burro
Sale/pepeExtra per spingere il sapore
Grana grattugiato
Gorgonzola sciolto con pistilli di zafferanoProcedimento:
In una pentola, ultimamente utilizzo quelle di ceramica per il risotto poiché tende a non bruciarsi sotto, metto l'olio di oliva e la cipolla tagliata finemente;
mentre questa si appassisce tagliotrecaspi di radicchio in piccoli pezzettini dalla  punta fino quasi ilfondo, Una volta pron…

Sciroppo con Zenzero e Miele

Quando anche i guai portano a qualcosa di buono .
Eh si, proprio una bella influenza, raffreddore, doloretti ale ossa e mal di gola, soprattutto questo, è quello che mi sta infastidendo di più. La febbriciattola fa bene al corpo, vuol dire che il corpo combatte no? Io per giunta non amo utilizzare molti medicinali, il mio armadietto del pronto intervento è veramente scarno, solo la base indispensabile, ma per il resto non appaiono troppe cose. Se posso intervenire con qualcosa di naturale credo sia un'ottima cosa, e anche stavolta non mi smentisco e intervengo sulla gola con uno sciroppo home made facile da fare che ripulisce e disinfetta la gola. Un poco ogni tanto e il giorno dopo sparisce tutto, soprattutto si rilassa la gola.
Sciroppo per la Gola con Zenzero e Miele
Ingredienti:
200 ml di acqua
Tre cucchiai di miele di acacia
Un pezzo di radice di zenzero
Un pezzetto piccolo di curcuma (o un cucchiaino in polvere)
Una fetta di limone In una teiera scaldo l'acqua e metto il miele a…

Food Wars e l' Autentico Finto Arrosto di Maiale di Soma

Ci sono quelle volte che cerchi di stare lontano da un libro da un fumetto proprio perché sai che ti porterà in una spirale di idee dalle quali non ne uscirai più.
Questo vale anche per un manga che ho cercato di evitare per molti mesi ho sapendo della sua esistenza e avendo una sfrenata voglia di tenerlo tra le mani, un titolo che è tutto un programma Food Wars.. ovvero Shokugeki no Soma di Tsukuda/Saeki. Un manga da grandi, non fatevi ingannare dal fatto che è un fumetto, gli ideatori si sono avvalsi della collaborazione di una chef nipponica molto famosa nella sua terra Yuri Morisaki che oltre ad essere appassionata di cucina fa anche la modella , e da qui alle scene piccanti collegate alla cucina il passo è stato breve (oltre al fatto che la matita proviene dai fumetti per adulti).
Masterchef gli fa un baffo ai docenti descritti, ed alcune ricette sono veramente belle ed innovative. Nel manga poi spesso le descrivono e un box ogni tanto spiega per filo e per segno come fare.
Non è…

Broccolo , Patata e Batata saporiti al Forno

Un contorno semplice, che può trasformarsi tranquillamente in piatto unico ricco e profumato.
Gli ingredienti? Semplici e di stagione dorati inforno e conditi con semplici aromi e sale.
Padellata di Broccoli, Batata, Cipolla e Patata gialla
Una Batata rossa americanaUn broccolo verde grandeTre patate gialle medieDue cipolleSale, olio Evo, rosmarino fresco, pepe, timo
Scaldare il forno a 200°C nel frattempo dare una lavata al broccolo e tagliarlo a pezzi in lunghezza, non troppo grossi. Pelate e tagliare a pezzettoni le patate e la batata, infine sbucciatee cipolle e tagliarle in grossi spicchi.Adagiare tutto su una leccarda da forno o una pirofila o mescolandole tra loro o creando zone colorate differenti.. Personalmente fodero la teglia con carta da forno. Spolverare con pepe, poco sale, timo e il rosmarino le verdure, irrorare con olio evo e smuoverle un poco, mescolando le verdure in modo che le verdure si bagnino di olio e spezie tutte intorno, infine infornare per  30 minuti a 200°C.…

Tronchetto d' Alsace

Semplice nonostante la scenograficità e sopratutto un dolce che porta lontano, indietro nel tempo e nei ricordi dei nonni, quando vivevano in Francia. Un dolce delle feste, che ben viene accolto anche sulle tavole italiane. Al castello lo facciamo e rifacciamo spesso..forse anche troppo a volte, ma sempre con una aggiunta in più, un cambio e... raggiriamo anche le feste togliendogli la forma del tronco, lasciando il solo rotolo ripieno. Ma vediamo un attimo come fare.
prepariamo un rollo di pasta genovese .  Altre versioni del rotolo qui
Pasta genovese 
"La buona cucina senza glutine, di Cuvello e Guaiti, ed De Vecchi."


400 gr di uova (tengo separati bianchi da rossi)
150 zucchero
150 farina senza glutine ( ho usato mix It di Schar)

Qualche goccia di estratto di Vaniglia

In planetaria sbattere i bianchi e montarli a neve, rallentare la velocità e aggiungere i rossi poi lo zucchero. Infine le farine. sempre mescolando delicatamente. S
tendere l'impasto su di una leccarda da forn…