presentiamoci un po'

Pasticci, Colori e Fantasia! Tre pesti in allegria. Semplicemente il mio mondo, me: passioni, pensieri , ricette...
Le mie due favolose pesti e il pestifero!!! (e l'angioletto.. ovvero me che sopportano!)

05 gennaio 2012

in arrivo la ..Befana!!


Una giornata bellissima questa del 5 Gennaio, il sole, il camino acceso.. .l'attesa..
Attesa per cosa?! Ma oggi è la vigilia dell'Epifania..  "che tutte le feste si porta via", purtroppo..ma anche no..un po' di pace con le pesti a scuola non farebbe mica male, anzi!
Io sono prontissima, questa sera le mie pesti attaccheranno al camino  (o al mobiletto lì vicino), le loro belle calzette, cercate nel loro cassetto, cercando la più bella, più colorata... quella preferita...  lasciando un marasma di calzini in giro per l'armadio e il pavimento... che ripristineranno in un lampo: raccolta a mani piene e tutto nel cassetto apposito. Bhè che credavate? Che le rimettano in ordine belle accoppiate? Quello è un film che ancora non ho visto, purtroppo, e già va bene se non utilizzano la calzamaglia della misura più grande che hanno.. qualche volta la peste grande l'ha fatto..una fatica "occupare" gli spazi...

Ma a proposito di film, oggi è la giornata ideale (di solito lo facciamo verso sera, prima di cena) per guardare il cartone animato de "La freccia Azzurra" di Enzo D'Alò del 1996, un delicato italiano film (in collaborazione con Svizzera e Lussemburgo). Una storia come tante che ripesca nell'immaginario del nostro bel Paese la storia della Befana, nata ancora prima di Babbo Natale, che portava doni ai bambini buoni e carbone (non dolce!) a quelli biricchini, con un buon aiuto della fantasia di Gianni Rodari .




     Se volete sapere di più di questa storia, Wikipedia dà una mano, qui, il video sopra da You tube.


Bene, io sono pronta, la casa in ordine..circa..e la tv attende con le pesti innanzi, l'avvio del cartone... ma il dvd è disperso! E' vero che lo guardiamo soltanto in questo periodo ma dimenticare dove è appoggiato dopo soli 364 giorni dall'uso non è normale!! In più stà assieme a tutti i cartoni animati e film tematici.. come possono essere spariti tutti assieme? In un certo senso la notizia non è poi così malvagia, vuol dire che il televisore non ha lavorato così tanto in questi giorni, ed è un bene, mentre noi ci spostavamo da lunghe passeggiate sulle sponde del Po a manifestazioni sportive e di storie narrate.


Ma nella calza (o nella calzamaglia) le pesti che troveranno? Quest'anno mega sorprese... dinosauri in legno da costruire, qualche caramella alla fragola, succhi di frutta "solidi", magari uno o due ovetti ..(come farli mancare?), mandarini, lecca lecca all'arancia e l'immancabile carbone dolce, mica possiamo lasciare il dubbio di essersi sempre comportate da angioletti, vero?




Un carbone semplice ma buonissimo, molto più morbido delle mattonelle che si trovano nei negozi! Per questo devo ringraziare Sonia di GialloZafferano, dove ho copiato brutalmente la ricetta, utilizzando però colori e zucchero a velo senza glutine, il secondo da prontuario, l'altro contattando la ditta.

I quadrotti che si vedono nel piatto, pronti per essere impacchettati uno a uno, sono di succo dui frutta solido, si proprio solido, avete letto bene. L'idea l'ho avuta grazie al Shamira di Lovely Cake dove con un normale succo in brick e tre -quattro cucchiai di amido (riso e mais) ha solidificato il liquido...  io ne ho spazzolati un bel po' sono troppo buoni!!
In pratica ho cotto il succo con l'amido, sinchè si è staccato dalle pareti per bee, messo in stampo e una volta freddo si taglia. semplice, insolito, buono.

Infine i lecca lecca all'arancia. Semplicissimi ma d'effetto! 
100 g di zucchero semolato
una o due arance spremute
qualche stecco da spiedo

si scioglie lo zucchero con il succo per una ventina di minuti, si fa rapprendere e si cola con il cucchiaio sugli stecchi che prima avremo appoggiato su un foglio di carta da forno unta con olio (di girasole). Una volta induriti per bene si impacchettano.

Abbiate pazienza ..la foto ha l'unico lecca lecca che ancora morbido ho spostano e s'è piegato...  ma dovevo fotografare prima che le pesti arrivassero in cucina e scoprissero il tutto... ecco perchè un po' di pausa non farebbe male.. le sorprese sarebbero fatte con calma.

Ma voi vi siete comportati bene o troverete carbone nella vostra calza? 
Domani lo scopriremo..le Befane sono in arrivo!!

10 commenti:

  1. succo di frutta solido... interessante

    RispondiElimina
  2. Vale sai che non mi piace "il solito" :P he he he!

    Grazie AnnaLisa..spero traspaia la mia gioia per questa festa..forse la sentiamo più nostra del Natale...

    e la Freccia Azzurra..ma quanto ci piace!? :D

    RispondiElimina
  3. io troverò tanto ma tantissimo carbone...

    che belle idee per la calza, sei stata veramente brava e creativa!

    sorvoliamo sul carbone...

    RispondiElimina
  4. ma dai che belle cose, ma sei proprio befanella coime me!!! felice di averti come collega..
    ps.: scusa collega ma!!! quel nero così nero nero come te venuto?? ò.O? no!! perchè io ho speso un capitale di carbone...

    RispondiElimina
  5. che bello !!w le befane mamme che bello il blog questa mattina!!!

    RispondiElimina
  6. @la Gaia Celiaca grazie :)

    Il carbone ha spruzzi di bianco.. volutamente poco mescolati.


    @Anna cara collega, vedo che hai fatto un buon lavoro nella tua zona di competenza, anche quest'anno ci daranno lo stipendio da befane doc.

    Il nero nero è colorante da pasticceria liquido poche gocce...saranno state 7-8(direttamente dalle forniture alimentari per pasticcerie...ho lisciato bene la proprietaria che ha pure fatto un giro di telefonate per avere le certezze del sg)

    Grazie Anonimo :)

    Buona Befana a te Francesca! <3 ...non ti o vista per il cielo con la scopa.. hai usato mezzi alternativi? ;D

    RispondiElimina
  7. si possono farfe i lecca lecca con gli sciroppi di frutta (quelli che servondo per le bevande d'estate) e se sì si deve aggiungere lo stesso lo zucchdero- ti rignrazio già per kla risposta e tanti complimenti per la passione che ci accomuna noi dinosauri:donne che ancora amano cucinare!!!!Beatga la tua famiglia perchè cucinare non è solo questione di stomaco ma una manifestazione d'amore!cio un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simonetta perdonami ma mi ero persa la domanda... sono un po' a rilento in questi mesi.
      Per far diventare lecca lecca i succhi credo diventi un po' difficoltoso..perchè scivola il composto dallo stecco. magari inglobando più amido ma immettendo lo stecco direttamente dentro il succo che deve solidificare si riesce a sopperire alla viscosità che resta..

      Per l'uso dello sciroppo di frutta..si lo zucchero serve (perchè è quello che caramella poi) lo sciroppo nelle dosi del succo di frutta darà colore un po' diverso e sapore.. ma solo sciroppo temo sia impossibile..per questo meglio una spremuta "fresca" al momento da immettere nel caramello...
      ti lascio questa link: http://lericettedinadia.blogspot.it/2012/06/lecca-lecca.html per avere un'idea...

      un abbraccio e grazie Jé

      Elimina

Grazie per essere passato!