presentiamoci un po'

Pasticci, Colori e Fantasia! Tre pesti in allegria. Semplicemente il mio mondo, me: passioni, pensieri , ricette...
Le mie due favolose pesti e il pestifero!!! (e l'angioletto.. ovvero me che sopportano!)

6 dicembre 2013

Quanti Modi Di Fare E Rifare: il Pampapato di Ferrara


Eccomi, si ci sono anche io stavolta. Ultimamente sono a super rilento.. ho arretrati da pubblicare ma non trovo mai il momento per mettere nero su bianco gli appunti.. non pensiamo poi a scaricare le foto dalla digitale, no nò...tempo tempo dammi tregua e fermati per giornate da 100 ore , per favore .

....
nulla
....
no..
.. tic tac, l'orologio si muove ancora alla stessa velocità...
...

magari aspetto un'altro poco, magari serve tempo per fermarsi...
....
nulla...vabbè.

Ho capito, non si realizza questo piccolo(!) desiderio, allora dai, meglio che scrivo o potrei combinarne un'altra delle mie...  e non salvare il post..già perchè è successo pure quello: e non è stato l'unico, sigh... devo ancora capire bene come funzionano le app del cellulare, l'unico strumento "leggero" che mi permette di iniziare, almeno, a impostare due righe..ma se poi non salvo bhè....  sono io sempre :P purtroppo.

Non so quante volte ho cucinato (e trasformato) diverse ricette di questa bellissima iniziativa, ma non riesco mai a stare entro i termini... ma questa volta no eh! Si gioca in casa, si cucina in casa e ricette di casa, impossibile non esserci.

Ebbene si, questo dicembre sarà protagonista di molte tavole una ricetta tipica della mia città, Ferrara, con il buon dolce speziato Pampepato. Inoltre proprio qui sul Castello la pubblicai sglutinandola a modo mio per poterla far assaggiare alla peste.. che non apprezza causa spezie, ma noi si eccome!
Aggiungiamo che l'iniziativa di cui scrivo cade sempre nello stesso giorno, che sia fine o metà settimana, ma sempre in quel dì si posta sui blog...

Di che parlo? Ma della mamma per procura delle Rifatte Senza Glutine, temporaneamente in pausa, eh già alla Cuochina di Quanti Modi Di Fare E Rifare ci si è ispirate!

Si proprio il 6 di ogni mese ci si delizia con una ricetta di un blog e tutte, in ogni dove, si mettono in gioco rifacendo a modo loro ( e a disponibilità e necessità della padrona di casa). Cos'è Quanti Modi di Fare e Rifare e come aderire? Ecco qui le info! Nel mio caso, ma non sono certo l'unica, in gioco mi metto sglutinando il tutto ed è troppo divertente..anche se a volte ci si beccano delle batoste mica piccole, ma non demordo. 
Nel blog della Cuochina "Quanti Modi Di Fare E Rifare" si possono trovare tutte quante le partecipanti, glutinose e non, anche sulla pagina Facebook.. da qui si può saltellare da blog a blog e conoscere tanti modi di fare la stessa ricetta... a dirla tutta spero proprio che qualche glutinata si metta in gioco seguendo la ricetta che ho proposto anni fa in versione gluten free.. chissà.. non vedo l'ora di tuffarmi sulla lista di blog partecipanti questo mese!

Avevo detto che si pubblica ogni mese? Si? E sapete questo mese il 6 dì della settimana quando cade? Di Venerdì.. e di venerdì il blog Gluten Free Travel & Living che propone di fare ?
Mangiare senza glutine..e pubblicare senza glutine, 100% Gluten Free (fri)Day...
Poi è giusto giusto per festeggiare il Natale o creare un piccolo dono per amici, e parenti..e anche i tempi ci stanno a meraviglia...e questo Pampapato è un'occasione per una insolita strenna a tema.
Insomma i segnali ci stanno tutti, assolutamente ci devo essere, nonostante il caos che faccio perennemente...
Anche in zona cesarini, ma devo postare!!
ed infatti eccomi qui!!

E ora mi perdonerete ma vado a lanciarmi nei vari blog, ad assaporare i pensieri dell ragazze.. sono proprio curiosa di conoscere cosa ne pensano di questo piccolo e "leggero" dolcino della mia città.


Pampapato 
250 farina senza glutine (anche pre miscelata dietoterapeutica, oppure un mix di fecola, tapioca, riso, amido di  mais come qui)*
200 g zucchero semolato fine
75 g cacao amaro in polvere (coop)*
70 g pinoli interi
70 g mandorle tritate grossolanamente e qualcuna intera
50 g cedro candito a cubetti
50 g arancia candita cubetti
5  ciliege candite tagliate in tre
8 g di cannella 
5 g chiodi di garofano 
1 cucchiaino di lievito per dolci* (per me Pedon easyglut)
 latte q.b. (serve per amalgamare il tutto) circa 150-180 g
          
Tavolette di cioccolato fondente* Oxicoa alla menta e arancia e curcuma, pro fondazione Umberto Veronesi, ricche di antiossidanti naturali, che mi attendevano in congelatore.


*i prodotti devono essere senza glutine se vogliamo utilizzare la ricetta da destinare ai celiaci, e devono essere presenti in prontuario AIC oppure sulle confezioni debbono essere riportati o la spiga sbarrata oppure il claim "Senza Glutine" come da direttive EU 09.




Mescolare gli ingredienti secchi, nei canditi e pinoli mettere le spezie polverizzate e aggiungere il latte piano piano. Amalgamare tutto, creare dei cupolotti e infornare a 140°C per 40 minuti. Una volta freddi e asciutti (anche sotto e almeno un giorno dopo la cottura)  sciogliere a bagno maria il cioccolato e coprire tutti i lati con uno spesso strato di cioccolato.

Incartare e mantenere al fresco, non al freddo, sino al consumo.