presentiamoci un po'

Pasticci, Colori e Fantasia! Tre pesti in allegria. Semplicemente il mio mondo, me: passioni, pensieri , ricette...
Le mie due favolose pesti e il pestifero!!! (e l'angioletto.. ovvero me che sopportano!)

10 maggio 2015

Gnocchi di Fagioli e .... per Quanti Modi di Fare e Rifare

Volutamente piena di vapore! Gnocchi appena spadellati, slurppppp

E stavolta la facciamo veramente strana... poi chissà se funzionerà. Certo il fagiolo qui in casa lo devo usare col contagocce.. la peste grande sembra sentire i legumi in qualunque preparazione io li metta, che siano due o mille...  quella li sente sempre. Ultimamente ha un palato fine, critico.. si insomma, rompi ( hi hi hi) all'ennesima!



Questo mese per quanti modi di fare e rifare ecco gli  gnocchi di fagioli cannellini

Seguendo alla lettera ( anche riguardo l'uso delle scatolette) la ricetta di Nonna Sole.. almeno fino ad un certo punto.... ho spadellato dei gnocchi veramente insoliti.


Certo l'idea di usare farina integrale (logicamente per noi senza glutine) era interessante, anche se inizialmente pensavo ad usare una sottile farina di riso o un fioretto di mais (si lo so che è per dolci, ma il retrogusto di polenta a me piace..e coi fagioli per me è favolosa), poi mi sono guardata in giro.. una farina integrale, ricca di fibre.. saraceno bianco o scuro..si va benissimo..e se invece provassi con sorgo o quinoa?   troppa scelta gente... non so più che fare!!!
Che scelgo? vado sul colorito roseo del fagiolo e ne mantengo molto presente il sapore? Poi la peste grande li usa come palline da cerbottana.. no meglio di no..allora niente mais..stavolta.
 Quinoa e saraceno? E se mi coprono troppo? sono farine così amare.... certo il cannellino è dolce, ma non posso dargli questo stacco così importante... pensa che ripensa...ma certo! Ecco la soluzione!

Citando un film di Verdone "famolo strano!"....  così farina di riso e farina di Canapa (Sativa) si uniscono per un piatto veramente "strano" e ricco!

Il riso non copre i sapori, mentre la canapa è dolce.. ed avevo giusto voglia di provarla pura, per vedere negli impasti come colora per bene, così ha pure nascosto il rosato dei cannellini..e la peste grande non si è accorta di nulla, yeah! Certo dopo un piatto si è resa conto che qualche cosa di conosciuto c'era, ma non ha fatto una piega, anzi..

Conditi con le erbe aromatiche del giardino saltate con poco olio ( anche se abbiamo preferito il piatto con burro), origano, erba cipollina..scappata tagliata finemente ( sempre per questioni palato peste) anche all'interno dell'impasto .. veramente buoni.

La sera me ne erano avanzati un pochino e li ho passati al micro per pochi secondi ( la tenuta della forma la sera era migliore della prima spadellata e non erano duri) , magari un poco meno di farina di canapa sativa la prossima volta non guasta, così da sentire di più il fondo di legumi, ma non sono risultati così amari come con altre farine, ci sono veramente piaciuti un sacco.