presentiamoci un po'

Pasticci, Colori e Fantasia! Tre pesti in allegria. Semplicemente il mio mondo, me: passioni, pensieri , ricette...
Le mie due favolose pesti e il pestifero!!! (e l'angioletto.. ovvero me che sopportano!)

5 aprile 2012

Minestrino di Pasqua di Ferrara



Veloce e saporito questo primo piatto corroborante e buono, adatto per la stagione con temporali improvvisi, sole..e umidità fastidiosa da un momento all'altro.. come si dice Ad Aprile, ogni giorno un barile, no? E questa ricetta antica sembra nascere per questo.
A Ferrara poi fa parte delle tradizioni che si perdono nei libri estensi.. i prodotti sono locali, semplici, poveri, ma si abbinano perfettamente, vagamente ricordano i più famosi passatelli, ma senza l'uso dello schiacciapatate che dà quell'aspetto regale.


Minestrina di Pasqua
antica ricetta ferrarese


5 uova
150 g di parmigiano reggiano
Pangrattato q.b (senza glutine per noi,  da pane secco fatto in casa con farine naturali)
Brodo di manzo


Sbattere uova con parmigiano reggiano, amalgamando bene, aggiungere poi piano piano il pan grattato fine, sinchè si ottiene un impasto solido. Il tutto deve riposare almeno due ore.


Si mette sul fuoco una pentola con l'impasto e il brodo caldo (non bollente!). Si lascia cuocere a fiamma bassa sino al ritorno della limpidezza del brodo. 


Personalmente ci aggiungo una bella grattata di noce moscata...  troppo buona!!