presentiamoci un po'

Pasticci, Colori e Fantasia! Tre pesti in allegria. Semplicemente il mio mondo, me: passioni, pensieri , ricette...
Le mie due favolose pesti e il pestifero!!! (e l'angioletto.. ovvero me che sopportano!)

15 marzo 2013

Rifatte Senza Glutine... Apple Pear Crisp


Appuntamento mensile con le Rifatte Senza Glutine, non vedevo l'ora!
Tutti in Laguna, a Venezia, con la splendida Fabiana di Fabipasticcio.. grandiosa, un pozzo di idee e sapere, davvero! Anche lei si districa tra più diete..senza glutine ..senza latte.. e via :D
Ed ecco che ci propone un dolcino da urlo... a casa mia lo chiamano Strudel Destrutturato.. ma in realtà è un semplice, favoloso, velocissimo e poco impegnativo (sia in tempi che in materiali usati... anche da lavare) veramente piccoli Wow. .. L'Apple Pear Crisp.


Il nome racchiude già la ricetta: pere e mele..si sì proprio così... aggiungendo un po' di zucchero di canna (che la primo giro ho dimenticato clamorosamente!! Ma nessuno se ne è accorto visto il mix interno).. spezie natalizie (cannella, chiodi di garofano, noce moscata...) pinoli, noci.. cioccolato fondente, limone..
Un po' di margarina* (senza glutine nè lattosio..e nessun grasso idrogenato così evitiamo di farci troppo male .. per noi quella a marchio Lidl..ma c'è ne sono diverse, ricordiamoci di controllare il prontuario AIC o il claim "Senza Glutine" sulle confezioni)
Per finire qualche cucchiaio di farina senza glutine.. io ho usato farina di riso fine (Nutrifree) e farina di Quinoa (VitalNature) per dare un tono di colore abbronzato alla sbriciolatura sopra.



Si inizia con una pirofila, quella che andrà in forno, non altre, dove si mescolerà a rate il tutto, poco alla volta..ma sempre nella stessa. I passaggi qui da Fabi . E terminando con la copertura si inforna per 45 minuti, assaporando il profumo che si sprigionerà dal forno piano piano ma inesorabile... tanto che vorrete addentarlo subito, ma non si fa.. sarebbe ustionante!!!  Lasciatelo riposare almeno 30 minuti... poi... bhè.... 
Personalmente ho fatto pirofiline separate, delle bi-porzioni, quello della peste piccola e del papi con poca cannella, io e la grande, giù di spezie!
Una cucchiaiata tira l'altra, giuro.



Credo di avrelo fatto non una, ma due..tre.. quattro e più volte. Non ricordo... so che continuo ad averne voglia, e quando il forno è acceso per altro, non posso non infilare pure questo Crisp... se poi resta, il microonde gli darà qualche ora dopo una botta di calore all'interno e tutto come appena sfornato.
Come ho già detto, a casa lo chiamano strudel destrutturato.. chissà perchè... eppure è tutta un'alta cosa... valli a capire, però se lo mangiano intanto. Senza il cioccolato è stato preferito, ma con tanti tanti molliconi sopra.. davvero la farina di Quinoa è stata un toccasana per abbassare il dolcissimo (senza zucchero causa dimenticanza mia) ripieno.
E vista la storia strudel..bhè..in uno degli ultimi invece di sbriciolare sopra farina e margarina...  ho steso la sfoglia come fosse frolla e ho sigillato la piccola pirofila, ora sembra di cercare un tesoro...


Volete partecipare con noi? Ecco come fare! Rifatte Senza Glutine, le regole.
Le ricette di questa seconda edizione qui, mentre potete riguardarvi e rifare anche quelle della prima edizione.


Ma la seconda non è ancora finita! Dopo essere andati dentro e fuori i canali di Venezia con il kayak, fermandoci da Fabi a degustare in compagnia il suo buonissimo Apple Pear Crisp, scendiamo al calduccio e al sole della Sicilia, a Palermo da Stefania di Cardamomo & Co. per preparare con lei lo Sfincione palermitano.