Passa ai contenuti principali

Lasagne Verdi Emiliane.. per Quanti Modi di Fare e Rifare



Come resistere alla tentazione di un piatto di lasagne? Se poi le si portano a tavola quando le giornate sono tristi e fredde posso cambiare completamente l'umore di tutta la famiglia... almeno qui al Castello funziona.. sarebbe da provare no?!

Un'occasione extra ce la dà proprio Quanti Modi di Fare e Rifare... e lasagne siano, come sempre in versione senza glutine.

Non so quante uova di "sfoia" ho fatto n questi giorni.. nell'orto c'erano così tante belle erbette che non ho resistito...  spinaci, bieta da taglio...  ma erano così belle che un po' semplici, poi nei ripieni, nei cannelloni, ravioli....taglioline e.. lasagne.

Mettiamoci al lavoro.. la peste piccola poi ha deciso di fare il servizio fotografico per cui pure alcune immagini del lavoro...  il resto bhè..  diciamo che era un poco "mosso" .. e poco è una gentilezza, giuro. Ma va bene così.. non aveva mai preso in mano una digitale...   ci possono solo essere ampi margini di miglioramento.

Ma torniamo a Quanti modi di Fare e Rifare. Questa domenica siamo tutti a casa di Susanna.. c'è spazio per tutti per fortuna! E che menù.. delle lasagne che non sono solo belle, ma pure stratosfericamente buone, con quel ragù pieno di terra emiliana, la besciamella ricca e la sfoglia verde.. mmmm che bontà! Al Castello ovviamente la versione è senza glutine, ma non per questo meno gustosa.

Si può notare che in questa non ho aggiunto lo strato alto di besciamella...
E' una delle teglie appena uscite dal forno.. stava raffreddandosi per andare in congelatore..

Lasagne Verdi Emiliane...  Senza Glutine 
(l'originale di Susanna qui)

ingredienti pasta all'uovo:
300 g farina* per pasta fresca senza glutine (vedere post pasta all'uovo)
2 uova
2 giri di olio EvO
un pizzico di sale
100 g di erbe verdi (bieta da taglio e spinaci) appassite in padella e sminuzzate

acqua se serve, tiepida

Il ripieno
Prima il ragù, seguendo Susanna, soltanto con qualche modifica personale... io ho eliminato l'alloro..a casa mia non piace... ma metto un bel cucchiaino di zenzero, niente zucchero e burro poi, il resto ci siamo.
carne scelta macinata
sedano
carote
cipolla
passata di pomodoro
vino rosso
concentrato di pomodoro
olio evo
sale aromatizzato
zenzero in polvere
noce moscata

Oppure si può fare un semplice ricco ragù alla ferrarese.

Secondo... la Besciamella, corposa e densa.
latte fresco a casa nostra a volte lo eliminiamo per far posto al latte di soia* 
farina* di riso finissima senza glutine (qui ho dato fondo ad una parte della mia scorta di farina presa in Polonia)
burro o margarina* nel caso uso latte di soia*
noce moscata

pan grattato* e parmigiano per completare (non metto parmigiano se la faccio anche lactose free)

Preparo la pasta all'uovo, mescolando nell'impastatore farina, uova e erbe, olio e sale.. non sempre serve l'acqua, tirato l'impasto in strisce belle larghe ma non spessissime, a volte uso "nonna papera" della planetaria, ma mi piace tirare la sfoglia col mattarello, come una volta: mi fa apprezzare meglio le diversità che hanno le varie miscele di farine senza glutine, quanto possono essere lavorate, quanto assorbono in liquidi e quanta farina non deve eccedere per evitare si secchino nella cottura successiva.
Infine ricavo i rettangoli della misura della teglia che voglio riempire.Uno unico se la teglia è piccina, sennò anche tre, da affiancare uno all'altro.. così per ogni strato..e io di strati ne faccio taaaaaanti!



Servizio fotografico della peste piccola 
Ora le cose sono due... si possono cuocere e poi utilizzare nella preparazione, oppure (con quelle senza glutine si può.. sinceramente non ricordo in versione glutinosa se è possibile farlo) lasciare la besciamella un poco più liquida e coprire le lasagne non cotte ma neppure spesse, direttamente, saranno però da cuocere subito in forno.
Personalmente ho lasciato che le strisce di pasta si cuocessero in forno, con una besciamella un poco più liquida... 




Nel frattempo però avrò già preparato il ragù e si starà freddando un poco la besciamella, che ho fatto al solito modo... roùh con burro e farina, aggiunto latte tiepido sale e abbondante noce moscata, cuocendo sino alla consistenza che voglio.
Un poco di burro sul fondo della teglia con un pochino di besciamella, primo strato di pasta, ricopro con un ragù e besciamella.
Così per strati e strati.. l'ultimo sarebbe da riempire con uno strato ancora più generoso di besciamella densa... 
In forno a 180°C per 30-40 minuti (perchè non ho precotto la pasta, sennò con 20 minuti sarebbero pronte). Lasciar riposare...  

Di solito non faccio una teglia, ma diverse, e una volta fredde le copro con pellicola e metto in congelatore, pronte per essere riprese in una giornata uggiosa, e scaldare i cuoricini. Basta scongelarle un poco, mentre si scalda il forno e si aggiunge sopra al tutto un ulteriore strato di besciamella (giusto per alzare di un cm la preparazione)  e infornate tra i 15 e i 20 minuti a 200 °C giusto per terminare la scongelata e riportarle a calde temperature.
Lo strato aggiunto dopo permetterà di mantenere umida la parte superiore evitando si secchi troppo.

Come sempre gli alimenti con asterisco* sono a rischio , e se si vuol cucinare anche per i celiaci debbono rispettare regole di non contaminazione dall'origine al consumo, per cui consultare il prontuario AIC, controllare la lista allergeni in base alla legge EU 09 e il claim "senza glutine" sulle confezioni.


Commenti

Cuochina ha detto…
Che piacere, ben ritrovata Jé Ale cara!
Che delizia per la vista ed il palato, oggi nella gioiosa cucina di quanti modi di fare e rifare, si gustano le meravigliose lasagne verdi emiliane!! Io Cuochina, Anna e Ornella ti ringraziamo per aver preparato e condiviso questa tua personale, fantastica versione.
Ti aspettiamo da Solema il 12 di maggio alle ore 9:00 con gli gnocchi di fagioli
Un abbraccio

Cuochina
Afrodita's Kitchen ha detto…
Cara Jè Ale,
E' proprio vero, una bella teglia di lasagne trasforma una giornata grigia e triste in qualcosa di diverso (non succede solo al tuo Castello....ma anche qui a Parma, nella nostra casetta!). Complimenti alla tua piccola peste per le foto e per la sua carriera di futura fotografa ;-)
Anche la tua versione senza glutine è straordinaria, sei stata bravissima, e sono certa che anche il sapore finale non sia da meno di quello originale. Leggo che prepari spesso la sfoglia in casa, per tagliatelle, ravioli e cannelloni....complimenti!!!
E' stato un vero piacere ospitarti nella mia cucina e ti ringrazio tanto per aver partecipato. Un abbraccio
Afrodita's Kitchen ha detto…
Cara Jè Ale,
E' proprio vero, una bella teglia di lasagne trasforma una giornata grigia e triste in qualcosa di diverso (non succede solo al tuo Castello....ma anche qui a Parma, nella nostra casetta!). Complimenti alla tua piccola peste per le foto e per la sua carriera di futura fotografa ;-)
Anche la tua versione senza glutine è straordinaria, sei stata bravissima, e sono certa che anche il sapore finale non sia da meno di quello originale. Leggo che prepari spesso la sfoglia in casa, per tagliatelle, ravioli e cannelloni....complimenti!!!
E' stato un vero piacere ospitarti nella mia cucina e ti ringrazio tanto per aver partecipato. Un abbraccio
Maria Giovanna ha detto…
Jé....fameeeeee!!!
Bravissima!!!
vittoria ha detto…
Invitante la tua versione senza glutine e bellissimo il servizio fotografico della “piccola peste” alla prossima!
sississima ha detto…
bellissima e sfiziosa la versione senza glutine, un abbraccio SILVIA
Bravissima anche nella tua versione le lasagne sono meravigliose, un abbraccio
elena ha detto…
con questo piatto si accontenta sempre tutti vero? bellissima la tua teglia!!! baci
apelaboriosa ha detto…
ciao Jè Ale,
ma che meravigliose lasagne in questo castello!
Un brava alla cuoca e un bravissimo al fotografo!
Un bacio dalle 4 apine

I PIU' LETTI

Plum Cake con sorpresa, miscela Amo Essere senza glutine .... da Eurospin

Eh si, non ho mica scritto male, anche discount come Eurospin, dopo le più famose catene della Gdo (Coop, Conda e DeSpar,..) e altri discount che si fermano a prodotti pronti ( Lidl, In's , ..)  ha lanciato una linea senza glutine che però comprende anche due preparati in farina. Una per pane e pizze ed una per dolci, come la miscela "tantetorte" . Nel pacchetto ci sono anche già segnate diverse ricette da poter fare senza troppe ricerche di materiali.. basta aggiungere i liquidi ed il gioco è fatto.. neppure lo zucchero ho messo: stava già dentro.

Qualche modifica sulla ricetta l'ho fatta.... dopotutto i gusti sono gusti, così l'idea di insaporire con polvere di agrumi canditi e barrette al cioccolato ...( devo trovare il modo di finirle entro Pasqua sennò il congelatore potrebbe esplodere !!)


Veniamo alla composizione della miscela (400 g a pacchetto) per farci un'idea degli ingredienti:
farina di riso, zucchero, agenti lievitanti :difosfati, carbonati d  …

Bomboloni al forno senza glutine

Agosto un po' da dimenticare verso alcune situazioni.. mentre per altre l'estate è stata favolosa.
Sono in arretrato di un sacco di cose..il post con la cena di Andy Luotto, la gita in montagna, gli esperimenti culinari, la peste tra i flutti dei torrenti con la canoa..al campo di gara di Valstagna dove "nascono" e si allenano campioni da oro olimpico...  insomma di carne al fuoco ne ho...  ma un blocco pesante ci ha messo lo zampino lasciandoci per giorni in sospeso..mentre ora si pondera di lasciare controvoglia, un mezzo che ci ha dato gioia e fibrillazione....  vedremo come andrà a finire anche questa.
La festa di scuola di fine anno dove la mettiamo? con tutto il progetto con AIC che ho elaborato per diverso tempo e che ho voluto con tutta me stessa?

Prima o poi con calma cerco di riprendere le redini della situazione virtuale... però gli esperimenti continuano.. la peste piccola s'è svegliata con il desiderio di gustare i "bombolotti".. non capis…

Il Guru delle Piante...e le Caramelle di Zenzero

Non ci siamo proprio, l'estate sta diventando un momento un po' deleterio per me.. non in negativo, anche se sembrerebbe, ma neppure così "Yeah!!" ....
Mi spiego.... nelle primissime ore dei pomeriggi sonnacchiosi e caldi del Lido Estensi, ci troviamo spesso (sempre) con il sottofondo della tv dei miei suoceri, che paiono vivere male se non l'accendono alle otto di mattina...(eh le notizie devono essere fresche!) .. durante il giorno si spegne..c'è la spesa da fare, poi appena a casa tac, accesa... (!!!) e noi lottiamo con le pesti per evitare restino appiccicate allo schermo... Spesso durante i momenti in cui ci si trova tutti in cucina appaiono scene troppo forti, telegiornali che non sprecano immagini violente, oppure televendite di inutili prodotti; l'alternativa trovata sono i cartoni animati, ma poi... secondo voi due pesti che a casa non hanno la televisione in cucina è possibile si mettano a mangiare o scelgono di guardare solo il televisore, mag…

Coccole di stelle, quasi mooncake

Sperimentare, provare, cambiare e ri sperimentare....